Per alcuni, orientarsi nel mondo del packaging personalizzato può risultare un po’ complicato. Se vuoi rinnovare l’immagine del tuo negozio, se stai pensando ad una campagna pubblicitaria o vuoi farti notare in città, una busta personalizzata è una tua grande alleata. Come sceglierla al meglio per il tuo negozio? Ci si basa su diversi fattori, che variano a seconda della tipologia della tua attività.

Come fare dunque a scegliere il packaging più adatto?

  1. Sembra scontato, ma il primo passo è la determinazione del tuo budget a seconda dello scopo della tua busta personalizzata. Oltre a contenere e trasportare i prodotti che vendi, ha un grande potenziale pubblicitario e di branding [link futuro]. Questa scelta ti sarà di grande aiuto nei passi successivi.

 

  1. Il secondo passo necessario riguarderà invece la scelta del materiale.
    Ce ne sono davvero di tutti i tipi! Come orientarsi? RPET, cotone, carta, tnt ecc. sono tutti materiali validi, siano essi innovativi o tradizionali – ognuno di loro può essere la risposta che cerchi alla tue esigenze e può valorizzare al meglio il tuo marchio.

 

  1. Ogni negozio ha poi le sue peculiarità – un negozio di abbigliamento non avrà bisogno della stessa busta pensata invece per chi vende prodotti enogastronomici. Una grande differenza è data non solo dal materiale, quindi, ma anche dalle dimensioni e dallo spessore della busta. Cosa vuol dire? Ad esempio, un sacchetto utilizzato per trasportare bottiglie di vino avrà delle dimensioni adatte a questo prodotto, nonché il bisogno di una maggiore resistenza, che si traduce in uno spessore del materiale più elevato.

 

  1. A quanti di noi è capitato di ricevere una busta con un bella stampa, che abbiamo poi conservato e riutilizzato con piacere? La stampa è un quindi un altro elemento molto importante: a seconda del materiale che hai scelto, avrai a disposizione determinate tipologie di stampa. Non fermare la tua immaginazione al solo logo del tuo marchio! Oggi è possibile realizzare delle grafiche molto accattivanti e tecnologicamente avanzate.

 

  1. Uno degli ultimi aspetti da valutare è la scelta di eventuali accessori. Nastri, chiusure con zipper o bottoni, tasche o manici in materiali particolari sono solamente alcuni esempi di come poter arricchire la tua busta, personalizzandola fino al minimo dettaglio. La cura di questi particolari è sempre notata dal cliente e dà valore aggiunto ai loro acquisti.

 

  1. «Accidenti, ho finito le buste!» Sebbene sia meglio programmare questo investimento per tempo in modo da poter pensare con calma ai passi elencati, per avere maggiore scelta e condizioni più vantaggiose, può capitare di trovarsi nella necessità di doversi rifornire in tempi molto brevi. Anche in questo caso vi sono alcune possibilità – la tua scelta cadrà su un tipo di packaging che avrà delle caratteristiche già predefinite per materiale, dimensione e tipo di stampa.

 

Come vedi, seguendo questi semplici passi potrai orientarti facilmente nella scelta di un packaging adatto a te ed al tuo negozio.